Progetto Villa Valpolicella

Un progetto mozzafiato, in una delle terre più incantevoli d’Italia

Sulle colline veronesi sorge Villa Valpolicella. Ambienti classici completamente ripensati, proiettati verso lo stile contemporaneo dall’alchimia con lo spazio creata da Cafedesart.

Un design che aspira alla geometria pur contenendo inserti preziosi e finiture di livello assoluto.

Legno, tessuti e metalli si fondono per un risultato che lascia sbalorditi.

Villa Valpolicella è stata completamente trasformata grazie a Cafedesart. Gli elementi d’arredo alleggeriscono stanze maestose grazie all’essenzialità delle linee. Materiali diversi si ripresentano in continuazione, alternando la verve del legno alla brillantezza dei metalli.

Living

Forme sinuose ed essenziali si alternano, creando un naturale continuo tra soffitto e pavimento. Tessuti dalle tinte chiare illuminano la stanza, mentre il trapuntato scuro delle poltrone offre un contrasto attraente. La chiara dimostrazione di come Cafedesart riesca a inserirsi con grande naturalezza nell’ambiente.

Dining

Al centro un tavolo valorizzato da inserti metallici e madreperla, attorniato da sedie sulle quali l’imbottito poggia elegantemente sulla gamba in legno. Accanto la credenza arricchita dalle fasce laterali, chiaro richiamo al tavolo, e sulla quale le ante attirano l’attenzione grazie a una finitura a raggi.

Salottino

Un angolo essenziale, a cui bastano pochi elementi per essere unico. Le due sedute davanti al camino sembrano sospese su una base dal design alleggerito, grazie all’originale soluzione dei braccioli in metallo. Tavolino e consolle laterale si completano, aggrazziando la stanza con gambe curve. Senza invadere lo spazio, Cafedesart riesce a mantenerne intatta l’aspirazione di una delle stanze più affascinanti di Villa Valpolicella.

Contattaci

Desideri maggiori informazioni su Cafedesart, cataloghi o una proposta commerciale? Compila il form e ti contatteremo al più presto.

Contattaci per ricevere informazioni, cataloghi e proposte

Campo nuovo

Campo nuovo

Bianchini al Salone del Mobile 2024